Sei in: Homepage > Il GAL
Data Iniziale
Data Finale
Sezione
Testo
  
Il GAL

GAL TERREVERDI TERAMANE
Insieme per un territorio di qualità che cresce

 
Piano di Azione Locale

L’azione principale è l’“Incubatore diffuso” che insieme alle altre azioni ed in particolare all’intervento “Tour terreverdi teramane” sottolinea l’importanza di un turismo che innerva il territorio retrostante la fascia costiera, un territorio che a sua volta può presentarsi come un sistema locale, una comunità che punta ad essere distretto rurale. 

Le azioni dell’”incubatore diffuso” convergono nell’offrire supporti e servizi capaci di creare azioni combinate tra diversi attori economici del territorio. L’offerta di servizi, non presenti o che necessitano di una qualificazione e rispondenza maggiore rispetto alla domanda emergente, non può che passare attraverso il necessario coinvolgimento dei giovani ed il finanziamento di star-up. 

Far collaborare le imprese, mutare un impianto culturale poco propenso alla cooperazione è l’obiettivo primario; per tale ragione azioni di formazione e informazionesono vitali a creare il presupposto per la cooperazione e per una migliore organizzazione dell’offerta territoriale. Aggregare l’offerta, anche in termini di promozione multiprodotto, appare assolutamente obiettivo vitale, così come lo è il cercare di orientare la domanda verso alcuni vantaggi che il territorio può mettere in campo. 

Le azioni proposte puntano ad offrire informazioni aggiornate, trasferimento di esperienze, servizi di assistenza, consulenza, coaching e mentoring rivolti a realtà che intendono aggregarsi e nuove attività che intendono avviarsi. 

L’attuazione del Piano di Sviluppo è legata ad un approccio di reti e comunità intelligenti che risulta in linea con l’impianto dell’intera Strategia di Sviluppo, tenuto conto della persistente frammentazione produttiva che non consente uno sviluppo competitivo dell’area e della necessità di integrare il sistema produttivo primario all’interno di una strategia territoriale capace di creare le sinergie necessarie allo sviluppo del turismo sostenibile. 

L’obiettivo è lavorare concretamente per lo sviluppo di una cultura del fare sistema, avendo a riferimento l’orizzonte strategico di fattivi e performanti distretti rurali ed agroalimentari di qualità. 

Strategia

La Regione Abruzzo nell’ambito della selezione afferente alla Misura 19 del PSR Abruzzo 2014-2020 ha selezionato la Strategia di Sviluppo Locale “Insieme per un territorio di qualità che cresce” presentata dal GAL Terreverdi Teramane finanziandone l’attuazione con un piano finanziario complessivo di spesa pubblica pari a 3.000.000 di Euro.

La SSL si focalizza sui concetti di distretto rurale e agroalimentare di qualità a forte integrazione territoriale, in considerazione delle specificità dell’area GAL, ispirandosi ad un modello di “open innovation” che coniuga saperi e apporti diversi per lo sviluppo del sistema organizzativo della rete/filiera multiprodotto, mediante l’aggregazione tra risorse interne ed esterne (operatori, università, start-up, ecc), mediante le azioni previste nel Piano di Azione Locale.

L’impianto strategico concentra le sue azioni su due tematiche prioritarie “Sviluppo e innovazione delle filiere e dei sistemi produttivi locali” e “Turismo sostenibile”.

Questi due ambiti, per la natura delle criticità registrate, per la qualità delle opportunità esistenti, ma soprattutto per la natura del modello di sviluppo così come si è stratificato nel corso dei decenni, vanno però considerati fortemente integrati e per alcuni aspetti quasi sovrapponibili, se pur distinti formalmente costituendo appunto un’unica ed integrata strategia territoriale.

La strategia che sottende all’ambito tematico 1 “Sviluppo e innovazione delle filiere e dei sistemi produttivi locali”, organizzata in 4 interventi, si pone l’obiettivo di lavorare per accrescere una concreta cultura della cooperazione e del fare sistema guardando ai migliori esempi di distretti rurali e agroalimentari di qualità. I distretti rurali sono sistemi produttivi caratterizzati da un'identità storica e territoriale omogenea derivante dall'integrazione fra attività agricole e altre attività locali, nonché dalla produzione di beni o servizi di particolare specificità, coerenti con le tradizioni e le vocazioni naturali e territoriali. 

La strategia che sottende all’ambito tematico 2 “Turismo sostenibile”, contempla 5 interventi e parte dall’evidenza che il sistema di accoglienza del territorio GAL, al di fuori della costa e del turismo stagionale-balneare, ad oggi, non ha ancora raggiunto standard di qualità sufficienti e la destinazione non è ancora percepita come sistema organizzato alla dimensione di piccolo distretto.

Contatti

SEDE LEGALE:
Piazza Marconi snc - 64015 Nereto (TE)
c/o CIA Confederazione Italiana Agricoltori

SEDE OPERATIVA:
Strada Provinciale 22/A; Zona Industriale - 64023 Mosciano Sant'Angelo (TE)
Tel. +39 085 8074202
E-Mail: info@galterreverditeramane.it
PEC: galterreverdi.te@cia.legalmail.it

COSA SONO I GAL

I Gruppi di Azione Locale (GAL) sono raggruppamenti costituiti da operatori economici privati e da enti pubblici (comuni, province e comunità montane), in rappresentanza delle popolazioni rurali, per l'attuazione dell'approccio Leader. Ogni Gal, per accedere agli aiuti del Programma di Sviluppo Rurale (PSR), predispone un Piano di Sviluppo Locale (PSL) che definisce la strategia e gli interventi per realizzare il proprio percorso di sviluppo autonomo.

Nell'elaborazione della programmazione, i Gal adottano un approccio partecipativo dal basso (bottom-up), che coinvolge le comunità locali e i loro rappresentanti. In tal senso, i Gal hanno il compito di stimolare la creazione di opportunità per la crescita sociale ed economica dei territori, in funzione delle particolari caratteristiche dei propri territori.
 
1